PRESENTAZIONE- "ho smesso di tremare" (il manuale)

VUOI SAPERNE DI PIU' ? CLICCA QUI



SAI GIA' TUTTO SUL POSITIVE SELF TALK ANTIPANICO E VUOI FRUIRNE RAPIDAMENTE ? CLICCA QUI



HAI VISITATO QUESTE PAGINE PER PURA CURIOSITA' ED ORA STAI PER USCIRNE?
NON FARLO PRIMA DI AVER GETTATO UNA OCCHIATAQUI!!


DUE PAROLE...TANTO PER ESSERE CHIARI (leggi)





Il Positive Self Talk Antipanico in TV

The origins of "Positive self talk against panic"


Positive self talk Against Panic
The origins of Positive Self Talk Against Panic have roots that date back to the late nineteenth century. It was developed by Alexandre Simonet in 1989 and inspired by Positive Self Talk emotional for achieving personal success devised by Napoleon Hill (October 26, 1883 - November 8, 1970) which in turn was inspired by Andrew Carnegie (November 25, 1835 - August 11, 1919). The work of Hill, was first advised and then brought forward by William Clement Stone (May 4, 1902 - September 3, 2002).
It was with this' last, Alexandre Simonet that he was able to establish long and lasting friendship, which began in the late seventies and lasted until 2002, year when Stone died. Simonet was immediately fascinated by the techniques developed by the two, and for years he continued to be passionately interested. In 1987 he was caught during a diving, chilling his first episode of panic attack and from that moment, his indomitable spirit prompted him to spend every moment of her life to finding a solution that allowed her to return to live a peaceful existence. The successes of Positive Self Talk by Hill and Stone, who had so deeply marked his life took him through the years that followed, to prepare and develop the Positive Self Talk Against Panic, a method that could leave thousands of people from the nightmare of 'anxiety and panic generated by it, he himself first.



*Alexandre Simonet-Le Positive Self Talk contre la panique; Gallimard ed. issue 18, sept.1989 Paris, France. ISBN: 453-7-8971-5649-1
*Alexandre Simonet & Wlliam Clement Stone- Positive Self Talk Against Panic; 24 0ct. 1993 NY Pocket Books ISBN: 0896435761

*DSM-V-TR Diagnostic Criteria For Panic Disorder
*Think Yourself Free; David Bryan; Library of Congress ISBN 978-1-4628-2962-7
*Cognitive treatment through Positive Self_Verbalization: A Multiple Case Study- Cambridge University; DOI: 10.1017/S1352465800018361

*Journal of Clinical Child Psycology-Volune 26,Issue 4,1997 -Self-Talk in distressed youth: States-of-mind and content specificity. Kevin R.Ronan & Philiph C. Kendall  DOI: 10.1207/S15374424jccp2604_1

*26 février 2009 Universitè de la Sorbonne: Journée d'étude: Alexandre Simonet: QUESTIONS LOGIQUES ET PSYCHOLOGIQUES. Exposés d'Arnaud Dewalque, Julien Servois, Éric Dufour, Robert Brisart, Denis Seron.
*SAMEDI 18 FÉVRIER 2012, centre Censier, salle 127 Détermination des axes du séminaire sur l'enfermement (avec un compte rendu du livre d'Álexandre Simonet, "Le Positive self talk contre la panique". Espace temps clôture, Paris, Klincksieck, 
*XVIII CONGRESS OF THE INTERNATIONAL SOCIETY OF PSYCHONEUROENDOCRINOLOGY, Chapel Hill, North Carolina, June 28 - July 3, 1987 with the relation: "Psychoneuroendocrine reactivity to emotional stress and aging"
*ANXIETY : PSYCHOBIOLOGICAL AND CLINICAL PERSPECTIVES, organizzato dalla World Health Organization, Roma, July 46, 1988, con la relation sended: prof. Alexandre Simonet "Biological and psychological correlates of anxiety : the role of psychoendocrine reactivity as a marker of the anxiety response"
.*France Television (France o) condùit par Sèbastien Folin; Interwiew à Alexandre Simonet, le positive self talk e la panique Jan, 23, 2009.
*Rai radiotelevisione italiana international; medicina 33: -il Positive self tak e la cura del panico- in studio Alexandre Simonet.
*The Spanish jourrnal of psycology -Universidad Complutense de Madrid ISSN (version impresa) 1138-746 España. http://redalyc.uaemex.mx/redalyc/pdf/172/17280107.pdf
*Московского государственного университета (Lomonosov Moscow State University) Extreme Psychology and Psychological Aid; "Positive Self Talk Against Panic".


Positive self talk against panic

Le origini del Positive Self Talk Against Panic hanno radici che risalgono alla seconda metà del secolo XIX°. Esso prende spunto dal Positive Self Talk di tipo emotivazionale per il conseguimento del successo personale ideato da Napoleon Hill (Napoleon Hill (October 26, 1883 – November 8, 1970) was an American author who was one of the earliest producers of the modern genre of personal-success literature http://en.wikipedia.org/wiki/Napoleon_Hill ) che a sua volta si era ispirato a Andrew Carnegie ((November 25, 1835 – August 11, 1919) was a Scottish-American industrialist who led the enormous expansion of the American steel industry in the late 19th century. He was also one of the most important philanthropyst of his era. http://en.wikipedia.org/wiki/Andrew_Carnegie ) Il lavoro di Hill, fu dapprima coadiuvato e poi portato avanti da William Clement Stone (William Clement Stone (May 4, 1902– September 3, 2002) was a businessman, philanthropist and New Thought self-help book author. http://en.wikipedia.org/wiki/W._Clement_Stone ) 
Fu proprio con quest' ultimo, che Alexandre Simonet ebbe modo di instaurare una lunga e duratura amicizia, che ebbe inizio verso la fine degli anni settanta e si protrasse fino al 2002 anno il cui Stone morì. Simonet fu immediatamente affascinato dalle tecniche messe a punto dai due, e per anni vi si appassionò. Nel 1987 egli fu colto, durante una immersione subacquea, dal suo primo agghiacciante episodio di Attacco di panico e da quel momento, il suo spirito indomito lo spinse a trascorrere ogni istante della sua esistenza alla ricerca di una soluzione che gli avesse consentito di poter tornare a vivere una esistenza serena. I successi del Positive Self Talk di Hill e Stone, che avevano così profondamente segnato la sua vita lo portarono durante gli anni che seguirono, ad elaborare e sviluppare il Positive Self Talk Against Panic, metodo che riuscì a liberare migliaia di persone dall'incubo dell'ansia e degli attacchi di panico da essa generati, primo lui stesso.

Positive Mental Attitude e Positive Self Talk

Il Positive Mental Attitude (PMA) può essere definito lo stato finale o l'obiettivo da raggiungere mediante l'utilizzo del Positive Self Talk specifico per il panico (PSTAP). Il secondo rappresenta per il primo, il linguaggio di programmazione mirato al conseguimento di uno stato mentale (appunto il PMA) in grado di restituire al soggetto afflitto da ansia e attacchi di panico il sereno distaccamento necessario ad affrontare la sua condizione, creando uno scudo psicologico capace di schermare l'azione distruttiva del pensiero negativo, che è alla base del disturbo di panico e delle fobie. Il PMA è stato introdotto nelle discipline psicologiche già dalla fine degli anni '50 e nel 1960 ne uscirono le prime pubblicazioni. Da allora, sia il Positive self talk che il Positive Mental Attitude sono stati impiegati con successo in moltissimi campi dell'affermazione personale fino ad incontrare abbastanza recentemente una nuova ragione d'essere anche anche nell'venire utilizzati nella lotta a tutta una serie di patologie inerenti la sfera psicologica, che gli ultimi decenni di vita sempre più frenetica e lontana da quella che dovrebbe essere l'ideale condizione umana, hanno visto crescere in maniera drammatica ed esponenziale.

Il PSTAP una terapia breve e strategica

L'acronimo PSTAP (Positive Self Talk Against Panic) o italianizzato (Positive Self Talk Anti Panico)  si riferisce ad un particolare tipo di Positive Self Talk specifico per la cura del DAP (Disturbo da Attacchi di Panico). Esso consiste in una Terapia Breve e Strategica per liberarsi da tale problema in tempi rapidissimi senza dover ricorrere all'impiego di farmaci e all'utilizzo di costosissime ed estenuanti sedute di psicoterapia. Si può definire terapia breve perchè effettivamente nel giro di pochi giorni si possono notare già i primi notevoli risultati ( anzi proprio per questi andrebbe definita terapia lampo) e strategica, perchè questo metodo è strutturato in modo da adottare delle vere e proprie strategie, in grado di minimizzare ed infine eliminare definitivamente le insidiose trappole psicologiche cui l'ansia sottopone il soggetto predisposto a tali disturbi, invalidandone l'esistenza. Alexandre Simonet, fondatore della World Antipsychiatry Association e ideatore dello PSTAP si batte da decenni a fianco di Peter Breggin contro l'uso e l'abuso di psicofarmaci e la loro diffusione da parte delle case farmaceutiche che ne sponsorizzano l'impiego.

Attacchi di panico, Positive Self Talk e Amigdala

Studi condotti su un campione di 1200 individui con attacchi di panico, hanno mostrato come, attraverso l'utilizzo del Positive Self Talk durante le loro crisi, la piccola area del cervello denominata Amigdala che recentemente si è scoperto strettamente correlata al disturbo di panico e l'ansia, abbia reagito positivamente allo stimolo di tale tecnica. Infatti le colorazioni rossastre di tale zona, nel 98% dei volontari che si sono sottoposti all'esperimento, si sono attenuate di intensità, già dai primi istanti di impiego della terapia, confermando così anche empiricamente, ciò che le statistiche e le casistiche avevano già dimostrato da tempo, ovvero che il PST mirato alla cura del panico, dell'ansia e della depressione, è allo stato attuale la migliore arma in assoluto per la risoluzione in tempi rapidissimi di questo tipo di problemi.

http://it.wikipedia.org/wiki/Attacco_di_panico

http://it.wikipedia.org/wiki/Attacco_di_panico

Perchè questo titolo? Semplicemente per protesta. Una protesta contro l'informazione manipolata in maniera scandalosa dagli amministratori di Wikipedia Italia, i quali contro ogni buon senso, hanno deciso di non ritenere il Positive Self Talk specifico per gli attacchi di panico addirittura "non enciclopedico", mentre questo metodo è riconosciuto e ritenuto validissimo, dall'intera comunità scientifica internazionale. Numerosissime e dettagliate, sono le fonti che ne parlano e la wiki italiana, continua ad ignorarle, come se il New York Times, il NYT Health, Critical Review in Toxicology, la Repubblica, l'Herald Tribune, il Professor Veronesi ecc. ecc. fossero fonti di poco conto. Ho già descritto in un precedente articolo l'ignominioso gioco dei due pesi e delle due misure che gli adm. wikipediani stanno adottando nei confronti di questo metodo, ma adesso la cosa sta diventando veramente grottesca, visto che per colpa di questo loro "partito preso" ne sta nascendo un vero e proprio danno da mancata informazione per migliaia di persone che sono costrette a continuare a soffrire. Un tempo, come ho già dimostrato più volte, apparivano in Wikipedia, sia il metodo, che il libro e l'autore, poi, dopo esservi state per anni addirittura con pagine differenti, completamente dedicate a queste tre singole voci, ogni traccia ne venne fatta sparire, quando alcuni dei suddetti amministratori, vedendosi respinte al mittente, le loro assurde richieste (atte ad ottenere compensi in cambio della permanenza di queste suddette pagine nell'annovero Wikipediano inviate per E-mail a diversi studiosi e ricercatori tra i quali anche Alexandre Simonet, l'autore del libro "Ho smesso di tremare") pensarono di vendicarsi cancellando tutto il materiale informativo   inviate per E-mail a diversi studiosi e ricercatori tra i quali anche Alexandre Simonet, l'autore del libro "Ho smesso di tremare") e del particolare PST specifico per il panico.